Home Calabria Emozione a Puzzi per il ricordo di Filippo Schipani: quasi ultimato l’iter per l’intitolazione della curva Sud

Emozione a Puzzi per il ricordo di Filippo Schipani: quasi ultimato l’iter per l’intitolazione della curva Sud

0
0

Ancora un saluto, l’ennesimo, all’indimenticato Filippo Schipani. Per chi lo conosceva e lo amava nulla sarà mai abbastanza. Emozione e commozione ieri al campo sportivo di Puzzi per la cerimonia in onore della Tigre che ha preceduto l’esordio casalingo della Dominante nel campionato di Terza Categoria. Un evento destinato a rimanere indelebile nel cuore di tutti i presenti. La giornata si è aperta con un mini-incontro tra una rappresentativa di Ultras amaranto e una di calciatori della Dominante, i due mondi che rappresentavano Pippo. A spuntarla sono stati gli Ultras ai rigori. Nel corso della premiazione, la Dominante ha consegnato alle sorelle e alla ragazza di Filippo la maglia numero 11 che a lui apparteneva e che nessun altro mai indosserà. I familiari di Filippo sono stati omaggiati anche dalla squadra dell’Audax Ravagnese, avversaria di turno della Dominante, e dal Calcio Ravagnese: entrambe hanno consegnato fiori, targhe ricordo e una maglietta celebrativa. La famiglia di Filippo ha regalato alla squadra una divisa da gioco blu e bianca priva di sponsor, con su la scritta “Il tuo ricordo batte dentro di noi come un secondo cuore…”: i calciatori della Dominante la indosseranno in occasione delle gare interne. Le sorelle hanno inoltre consegnato al capitano Filippo Ferreri una fascia realizzata ad hoc con lo stemma della Dominante ed il numero 11. L’assessore comunale Nino Zimbalatti, presente a Puzzi ieri mattina, ha comunicato che l’iter burocratico per l‘intitolazione della curva Sud dello stadio “Granillo” a Filippo sarà ultimato nel giro di poco tempo. Gli amici di sempre e i compagni di mille battaglie nel settore riservato ai tifosi amaranto hanno intonato cori in suo onore con le braccia al cielo per tutto il tempo. Prima di dare la parola al campo, l’ultimo gesto: i calciatori di Dominante e Audax Ravagnese sono entrati in campo portando con loro la gigantografia del volto di Filippo. L’immagine è stata apposta sulla rete che cinge il terreno di gioco: Filippo ha vegliato sulla prestazione dei suoi cari amici che non ha mai abbandonato e che per sempre accompagnerà.

(Fotogallery a cura di Aldo Fiorenza)

Domenico Meduri